MEDIAZIONE FAMILIARE

La mediazione familiare è uno strumento di (ri-)composizione e trasformazione del conflitto che trova applicazione specialmente in periodi di transizione particolarmente difficili, come quelli della separazione e del divorzio.

Il mediatore familiare facilita la comunicazione tra i genitori aiutandoli ad ascoltarsi e a raggiungere delle decisioni comuni che prendano in considerazione i bisogni e i sentimenti dei figli.

La mediazione familiare praticata dall’associazione L’Arcolaio è ispirata alla concezione di mediazione umanistica incarnata nella sua massima essenza da Jacqueline Morineau, dove l’opera del mediatore non si risolve in una pura tecnica ma è, in un certo senso, arte e capacità di empatia e vicinanza alla coppia in conflitto.

La forma comunemente adottata nell’associazione è la co-mediazione, contraddistinta dalla presenza di due mediatori.

Il percorso di mediazione familiare è sempre volontario, anche quando avviato in pendenza di azioni giudiziarie, caratterizzato da una propria autonomia e riservatezza. Si snoda in una serie di incontri cadenzati (in genere da 8 a 12) nei quali i genitori, utilizzando gli strumenti propri della mediazione familiare, riorganizzano la vita familiare.

Leggi anche:   GRUPPI DI PAROLA